tra tante, cose voi.

tante cose come treni veloci.
una quantità indefinita.
una macchia piena di fili imprendibilli.

poi voi.
oche con scarponi, di legno.
dietro al bancone, tre  quattro.

emerse tra tanta arte superba,
che prende treni veloci, troppo veloci per essere abbracciata.

poi un quadro di donna.
non so da quali mani sia nata.

Annunci
4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: