finestre aperte

La sincronia mancante della metro appena partita.
Il passare oltre quando ci si poteva fermare.
La canzone della vita di cui non ci si è segnato il nome.
Il volto che non so disegnare più, la notte.

Ritorna dopo anni la melodia.

 

Annunci
3 commenti
  1. emcquadro ha detto:

    La rincorsa sul divano delle note scappate dallo spartito… bellissimi suoni per altrettanto belle parole.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: