archivio

Blog

Quando dentro al 4° e al 7° piano
c’è una vetrata sugli anni 70′.

E’ durata un attimo,
ma giuro che c’era.

Annunci

Per il mio 18 esimo compleanno ricevetti da una cara amica di mia nonna Maria Teresa Avanzi Dissette, una lettera di buon augurio.
Si chiamava Karin Sauter e firmava anche suo Marito Raimondo.
Ogni anno a Maggio venivano in Italia con il Camper e si fermavano in Giardino 2 giorni circa.
Andavano a Terracina e ritornavano quando in Settembre era ora di tornare a Monaco.

Io vorrei ritrovarla ma non riesco a rintracciare il numero di telefono,
Cercherò i figli.

Grazie Karin e raimondo per i 10 marchi tedeschi e i 10 dollari americani.

IMG_0621
Sono molto contenta di un fatto semplice ma per me significativo.
Da tempo mi accorgo di non ricordare bene di cose che mi interessano,
che leggo o vedo.

Ho paura che il “germe grigio”*, si stia insinuando.
Sguardo all’orizzonte, voce che mi chiede “Dove sei?”.

(…)

Ieri ho comprato un libro d’impulso alla Mondadori, I MEDICI NAZISTI di Robert Jay Lifton,
ho letto un paio di pagine e l’ho portato a casa.

Nella prefazione l’autore spiega come mai abbia voluto intraprendere questa
ricerca e racconta le obiezioni che ha incontrato delle persone che ritenevano
che “analizzare i motivi più profondi del male” potesse essere una forma di “comprensione/perdono”
verso gli orrori compiuti dagli scienziati al servizio di Hitler.

“Non è affatto così”, ribadisce l’autore.

IMG_0620

Da questo momento ho abbassato il libro e ho visto tre lampi.
Collegamenti di film visti e poesie lette.
Stesso Periodo, stesso dolore, stessa forza: La Verità, La Libertà e La Vita:

HANNA ARENDT, Un film di Margarethe von Trotta – 2012
 allego la meravigliosa scena finale: https://www.youtube.com/watch?v=PEFP73paZ-I

ADAM RESURRECTED, Un film di Paul Schrader – 2009
Allego trailer: https://www.youtube.com/watch?v=z1Fhlb6qzTw

Zuzanna Ginczanka,  Poetessa 1917 – 1945
Poetessa illuminante vissuta tra le due guerre >
 https://www.youtube.com/watch?v=7tZJOqiKSvY

Se volete indicarmi altri lampi, sarei ben lieta di segnarmi i suggerimenti.
Grazie.

Da tempo osservavo questi tratti su carta.
Carta così piena di colore da bucare il foglio e passare su tavola, sedie e vestiti.
Bianchini è un artista intenso in continua sperimentazione: dallo studio del vero all’espressionismo più primitivo.
anche un po’ Ready Made” e anche “Ready a metà” a volte,
ma l’arte è arte se emoziona
e io, da mamma, mi commuovo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: